• Email : info@shiatsuisi.it

  • Tel : +39 339-2770113

Storia dello Shiatsu


Storia dello Shiatsu

 

Nascita e storia dello shiatsu

 

Tokujiro Namikoshi è stato il grande maestro e fondatore dello Shiatsu , nacque il 3 novembre 1905 nell'isola di Shikoku. A sette anni migrò nella fredda isola di Hokkaido colomba, trattando la madre afflitta da dolori reumatici, si rese subito conto della particolare sensibilità della sua mano e dell'incredibile capacità di auto guarigione del corpo umano.

Lo Shiatsu Namikoshi nasce proprio dallo studio dell'anatomia e della fisiologia messa in correlazione con i punti Shiatsu. Nel 1925 fonda un Hokkaido l'istituto di Shiatsu Terapia. Nel 1933 si trasferisce a Tokyo nel 1940 fonda l'Istituto Giapponese di Shiatsu (oggi Giappone Shiatsu College). In quegli anni continua a studiare e cercare con grande passione, e vedrà crescere la sua fama fino a trattare con successo personaggi come Marilyn Monroe e Cassius Clay.

Nel 1964 lo Shiatsu Namikoshi è riconosciuto dal Ministero della Sanità Giapponese che così lo ha: " Lo Shiatsu è un trattamento nel quale si tratta il pollice e il palmo delle mani per l'economia. Organismo e, allo Stesso tempo, di conservare e migliorare lo Stato di salute contribuendo alla cura di taluni STATI morbosi “.

Tokujiro Namikoshi praticò lo Shiatsu per tutta la vita fino alla veneranda età di 96 anni.

 

Cos'è lo Shiatsu Namikonshi

 

Lo Shiatsu Namikoshi , oltre ad essere l'unica scuola riconosciuta dal ministero della Sanità, è una metodologia ed una pratica che si concentra, in modo principale, sui sintomi. Possiede un approccio che considera le conoscenze medico scientifiche occidentali. In riferimento agli specifici sintomi, è in grado di offrire obiettivi in ​​breve tempo.

In Giappone soltanto il Giappone Shiatsu College è regolarmente erogato dal Ministero della sanità al diritto della qualifica di terapista valido nel paese medesimo. 

Lo Shiatsu è una vera e propria arte, grazie per l'uso delle mani, per l'uso delle forze, per migliorare le prestazioni e per gli stati d'animo. E 'un metodo che tende a stimolare la capacità di auto-guarigione.

 

Shiatsu Namikoshi: Tsubo le 660 aree 

 

Lo shiatsu Namikoschi opera su ben 660 aree distribuite nel corpo umano e sulle linee mediane di flusso di energia che li connettono tra di loro. In queste aree si diramano vasi sanguigni, linfatici, ghiandole ed importanti fibre nervose. Le oltre 600 aree sono denominate Tsubo ed il maestro Nmikoschi le ha organizzate in un sistema complesso che si basa sulle patologie e sulla fisiologia del corpo umano. 

Le aree Tsubo corrispondono ai muscoli, alle ossa, ai vasi sanguigni, ai nervi, ai vasi linfatici ed anche alle ghiandole del sistema endocrino. La pressione applicata s questi punti stimola la pelle, allevia la rigidità muscolare, regola il sistema nervoso, favorisce una digestione corretta, stimola  il sangue, la linfa ed anche le normali capacità di recupero che il corpo possiede. 

Lo Shiatsu Namikoshi consente di diagnosticare ed agire, diviene dunque strumento diagnostico e di cura. Permette di conoscere con esattezza e precisione le aree da trattare,  ed indica come applicare la pressione esercitata variando l'intensità e la frequenza. La pressione in oggetto, come detto in precedenza,  viene applicata con i polpastrelli dei pollici e delle dita e con i palmi delle mani in punti specifici del corpo. 

 

 

             Aree Tsubo e meridiani 

Approfondimenti: 

 

 

 

 

 

 

 

 

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti il nostro uso dei cookie MAGGIORI INFO