• Email : info@shiatsuisi.it

  • Tel : +39 339-2770113

Riflessologia Plantare

Riflessologia Plantare


La riflessologia del piede è una tecnica universalmente nota per essere in grado di affrontare rapidamente ed efficacemente i più diffusi problemi di carattere fisico e funzionale, in maniera non invasiva. Nota da millenni in molte aree del mondo è stata riscoperta in Occidente all'inizio del '900.

Ciò ha dato vita ad un approccio di lavoro principalmente incentrato sugli apparati corporei e gli organi secondo la visione anatomo-fisiologica del corpo umano. Questo percorso si propone di insegnare tali tecniche con particolare riferimento alle metodiche messe a punto dalla scuola statunitense (Ingham, Byers, Norman), integrate con alcuni aspetti provenienti dalla scuola tedesca (Marquardt).

Si approfondiranno perciò lo studio delle tecniche operative di base, lo studio delle aree riflesse degli organi e le costruzioni di trattamenti personalizzati in base alle esigenze specifiche. Verranno inoltre apprese le nozioni fondamentali di anatomia e fisiologia umana necessarie alla comprensione dei disturbi sui quali si dovrà lavorare. Inoltre il corso si propone di offrire agli allievi una integrazione operativa tra la riflessologia classica, a base essenzialmente sintomatica, la psicosomatica degli organi, inquadrando l’approccio operativo secondo la visione olistica e integrando i piani somato emozionali, e i meccanismi anatomo fisiologici scoperti dalle nuove ricerche scientifiche, che sottendono il trattamento riflessogeno.

La riflessologia di stile classico (Ingham/Byers), basata su mappe a base anatomica, si propone di agire principalmente sulla sintomatologia ed ha effetti rapidi, le sue evoluzioni (Marquardt) consentono di agire anche in maniera fortemente preventiva, individuando e agendo sulle situazioni di squilibrio non ancora emerse sul piano fisico, ma soprattutto rendono il riflessologo un operatore autonomo nel contesto delle tecniche per il benessere.

Questa integrazione operativa viene proposta per dare degli strumenti più ampi all'operatore del benessere, in modo da poter utilizzare un metodo di lavoro flessibile ma che nello stesso tempo si avvalga di protocolli specifici d'intervento, e strumenti per agire in ogni condizione, su tutti i piani, a prescindere dal livello di consapevolezza di sé del cliente. I protocolli che verranno studiati dal secondo livello in poi, svilupperanno un’approfondita parte teorica e una parte pratica per assicurare una conoscenza ampia all’operatore che gli permetterà attraverso un ascolto attivo e nella chiarezza del suo ruolo, del suo ambito e delle proprie competenze che esulano dalla diagnostica, di sostenere il cliente nell’affrontare fasi acute e squilibri psicofisici.

L’azione integrata sul sintomo e sulla causa riesce a produrre risultati di grande interesse su qualunque tipo di disagio, sia esso fisico, psicologico o emozionale, potendo agire sulla intera dimensione somatopsichica dell’individuo in maniera profonda. Inoltre la formazione approfondirà le patologie e disfunzioni principali che colpiscono i piedi, per incrementare la piena consapevolezza in termini sintomatologici del futuro operatore e affronterà un footwork di approfondimento utilizzando la sapienza della Medicina tradizionale mediterranea per offrire tecniche di supporto che garantiranno maggior benessere ai piedi e all’intero organismo.

Il corso si sviluppa in 3 livelli, ciascun livello sarà strutturato in 4 incontri (uno al mese), ore di pratica libera tutorata, ore di FAD e incontro di verifica finale. Il corso è corredato da materiali di supporto e mappe, inclusi nel costo. Tra gli argomenti trattati il corso svilupperà temi riguardanti gli aspetti deontologici professionali e legali per l’avvio alla professione.

CONSULTA IL CALENDARIO CORSI

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti il nostro uso dei cookie MAGGIORI INFO